TUTTI I SEGRETI (E I BENEFICI)
DEL SAPONE!

Il primo gesto che ogni mattina facciamo per prenderci cura della nostra pelle è sicuramente quello dedicato alla sua detersione.
Di natura sintetica o di origine esclusivamente naturale, schiumogeni o oli detergenti, creme lavanti o prodotti liquidi il mercato offre un’alternativa per ogni gusto o esigenza, ma senza dubbio il primo strumento cosmetico complesso che l’uomo ha utilizzato per pulirsi è il sapone solido.
Le prime notizie sul sapone risalgono ai babilonesi che lo formulavano usando acqua sostanze alcaline e olio di cassia.
Nel 700 d.C. gli arabi perfezionarono i processi usando olio d’oliva e soda caustica, ne furono gli inventori, e nei secoli successivi con le migrazioni dei popoli il sapone approda in Europa in cui nascono il sapone di Castiglia, a base di olio d’oliva puro, ed il sapone di Marsiglia, con una formula più varia nato nella cittadina da cui prende il nome.
Arriviamo ai giorni nostri, 1995 per la precisione, in cui l’intuizione dell’inglese Mark Constantine rispolvera e fa amare l’uso della tavoletta di sapone creando un vero e proprio boom: i profumatissimi e coloratissimi saponi Lush.

Lavare la pelle con un sapone all’olio d’oliva vuol dire pulirla a fondo

Ma cosa è il sapone?
La formula originale prevede la lavorazione a 50°C di oli vegetali, o più frequentemente animali negli USA, con una soluzione alcalina di acqua e soda caustica che ha il compito di trasformare la quota oleosa liquida in massa solida attraverso reazioni chimiche.
L’utilizzo di un olio vegetale piuttosto che un altro impartirà al sapone proprietà ben specifiche sulla pelle e influenzerà l’aspetto del prodotto finale.
A lavorazione terminata poi la massa ottenuta viene addizionata di coloranti, naturali o sintetici, profumi o oli essenziali e sostanze funzionali come argilla o inclusi medio duri per un effetto scrub.
Insomma una tavoletta di sapone è una vera e propria fucina di idee per chi lo crea ed il prodotto ottenuto, soprattutto se formulato con oli vegetali e sostanze naturali, è una vera e propria coccola terapeutica per la pelle, del viso o del corpo.
Quelli che personalmente preferisco sono a base di olio extravergine d’oliva.
Nonostante il pH alto, non proprio in linea con il famoso pH 5.5 a cui ci hanno sempre abituate, lavare la pelle con un sapone all’olio d’oliva vuol dire pulirla a fondo dalle impurità e dai residui di make up o di smog, e la sua schiuma delicata oltre a fornire una piacevole carezza contribuisce attraverso le proprietà dell’olio a lasciarla più liscia ed elastica.
E se è vero che appena sciacquate sentiremo la pelle tirare leggermente, nel giro di un paio d’ore, se non siamo state diligenti e non abbiamo passato il velo di crema idratante quotidiano, il nostro organismo provvederà a restituirci la sensazione di sempre in aggiunta ad una pelle liscia come non mai.

L’uso del sapone all’olio d’oliva non ha età!
Può essere usato sulla pelle dei bambini, dai 3 anni in su come la maggiorate dei prodotti cosmetici non destinati ai più piccoli, e sulla pelle di chi di anni ne ha un po’ di più.
Regalate una beauty coccola alla vostra pelle per sembrare ancora più splendide: aggiungete alla vostra beauty routine la detersione con il sapone naturale all’olio e stendete la vostra crema preferita.
Sentitevi naturalmente belle!

Una buona abitudine?
A fine giornata detergi e massaggia il viso usando un dischetto inumidito e insaponato con del sapone alla lavanda. La morbida schiuma pulirà perfettamente la pelle, l’azione dell’olio essenziale di lavanda la tonificherà, ed il profumo rilasserà la tua mente regalandole una pausa di serenità.