La Dieta GIFT

La Dieta GIFT non è una dieta nel senso stretto del termine, perché la parola oggi è inequivocabilmente intesa come sinonimo di restrizione. DietaGIFT è uno stile di vita, un modo diverso e innovativo per star bene, per gustare il buon cibo, per amare lo sport, per dilettarsi in cucina e per riscoprire il vero sapore della vita: si occupa di descrivere i segnali, positivi e negativi, che l’’organismo riceve dall’’ambiente e dal cibo e che determinano le risposte del nostro metabolismo.

Ma cosa significa esattamente “GIFT”? GIFT è un acronimo, e sta per:

  • Gradualità
  • Individualità
  • Flessibilità
  • Tono

Vediamo quindi ogni elemento nel dettaglio.

Gradualità
La gradualità è indispensabile per il raggiungimento degli obiettivi proposti. Nessuna dieta può fare perdere troppi chili in poco tempo senza causare un danno alla salute. L’acquisizione di una nuova coscienza alimentare deve essere assorbita passo dopo passo, e stabilmente inserita nella propria vita quotidiana. DietaGIFT prevede l’applicazione di dieci importanti regole, che toccano abitudini fisiche, mentali e metaboliche. Non è sempre possibile inserirle tutte insieme nel proprio stile di vita. Una nuova “regola” sarà acquisita stabilmente solo quando sarà entrata a far parte non solo delle nostre abitudini ma anche del nostro patrimonio culturale.

Individualità
Ogni individuo ha le sue peculiarità e le sue inclinazioni. Nessuna dieta può permettersi di ignorarle. Gli esseri umani non sono semplicemente rapporti matematici tra peso, altezza e massa grassa. Solo una dieta che lasci libera espressione all’individualità di ciascuno può entrare a far parte stabilmente delle nostre salutari abitudini. Chi ama il cioccolato e detesta il minestrone dovrà trovare un percorso individuale verso la salute e il benessere, che non richieda di rinunciare a se stesso (e al cioccolato). Il nostro patrimonio genetico, culturale, psicologico richiederà un approccio differenziato per portare a risultati tangibili.

Flessibilità
La flessibilità è necessaria in qualsiasi dieta. Flessibilità non significa concedersi tutto: significa cercare vie alternative percorribili per raggiungere un risultato altrettanto soddisfacente. Capire che siamo noi al centro della dieta e non la dieta al centro di noi.

Tono
Essere muscolarmente tonici è uno dei punti fermi di dietaGIFT, che ricerca l’innalzamento dei consumi, piuttosto che la riduzione delle calorie ingerite. Se l’organismo ha un metabolismo attivo, che possiamo ottenere mangiando secondo le regole e facendo del movimento, non solo consuma tutti i grassi in eccesso, ma si libera anche rapidamente di residui e scorie metaboliche. Un’attività fisica sana e moderata ha un effetto a cascata fisico e mentale sul nostro benessere, ed anche sulla bilancia. La sola dieta non ci permette di perdere stabilmente peso se non è accompagnata da una sufficiente attivazione metabolica. Essere attivi non significa “forzarsi”a fare qualcosa, ma semplicemente ritornare a ciò che siamo, in armonia con il nostro corpo e la nostra mente.

La dieta Gift si basa su lavori scientifici che hanno rivoluzionato la “scienza dell’alimentazione” e che hanno come principali attori due medici famosi a livello nazionale: dott. Attilio Speciani, immunologo, e il dott. Luca Speciani. La sottoscritta, in qualità di Biologa Nutrizionista e amante della scienza dell’’alimentazione nella sua continua evoluzione, ha deciso di aderire a tale gruppo scientifico e divulgare i principi chiave che portano all’infiammazione generalizzata e all’impianto di tutte le malattie cronico-degenerative.

Dott.ssa Giovanna Tranchida
// Biologa Nutrizionista, da 3 anni punto Gift e da quest’anno Food Tutor per la dieta Gift.
Responsabile da 3 anni del centro sinergia salute e benessere, sito in Trapani via dei Cedri 40.

Recommended Posts

Leave a Comment

format_foto-02benessere